Il packaging secondario dietro il carrello dell’eCommerce alimentare

Stiamo affrontando una fase economica complessa, legata al post pandemia che ha modificato le abitudini nel consumo del cibo: si mangia molto di più a casa. L’eCommerce alimentare è entrato nelle case dei consumatori dalla porta principale con quote di mercato sino a ieri impensabili. Le richieste variabili nascono da ordini digitali per i quali sono necessari fattori di produzione flessibili che mantengono alta la produttività per le mutate condizioni di mercato.

L’automazione robotizzata migliora flessibilità e produttività nell’alimentare semplificando procedure complesse come il confezionamento per la vendita online. L’eCommerce si basa sugli assortimenti variabili dei negozi online.

A seconda delle istruzioni date ai nostri sistemi robotizzati, possono riconoscere prodotti difettosi, la loro forma, i colori e assortimenti per comporre packaging di diverso tipo. Se devo riporre 30 tipologie di elementi differenti in una scatola posso decidere in modo flessibile quanti beni, di quale tipo devono essere riposti e in quale ordine. Tenete presente che quando fate un ordine su una piattaforma eCommerce date l’input per una richiesta flessibile alla produzione.

Queste operazioni di selezione e inscatolamento vengono realizzate tramite sistemi dove la sicurezza è il requisito primario: il robot lavora nella sua area protetta con l’operatore che effettua operazioni di controllo e gestione della linea.

Il robot è un elemento tradizionale nell’automazione della produzione. Oggi la distinzione tra diverse proposta si basa sulla velocità e la flessibilità del sistema che dipende dalle soluzioni impiegate e dal software di gestione delle macchine.

Cama è specialista nel packaging secondario e utilizza sistemi robotizzati per impianti flessibili dalla grande produttività. Il robot la fa da padrone quando si fanno grandi numeri come nei prodotti da forno, dolciumi, gelati o prodotti a base latte come yogurt o formaggi, pet food, personal home care, surgelati e anche il prodotto nudo come cioccolato, biscotti, etc.

Quando migliaia di prodotti sono posizionati in maniera casuale sui nastri, la robotica intelligente con i sistemi di visione effettua rapidissime operazioni di pick and place.

La tracciabilità alimentare è integrata nelle soluzioni Cama, dal personal care, parafarmaceutico e sull’alimentare. Si possono stampare, applicare e tracciare eventuali bar code e bollini ministeriali le cui informazioni devono essere gestite dal data base del cliente.

Oggi giorno la tracciabilità alimentare ha un valore sempre più importante anche per future informazioni che devono essere veicolate anche al cliente finale stesso oltre che alla catena di produzione. Lo stesso consumatore talvolta può avere interesse ad approfondire le informazioni su alcuni prodotti e qui la tracciabilità e la fornitura di informazioni a corredo del consumatore stesso sono di importanza fondamentale.

Il fiore all’occhiello di Cama: i robot Delta Triaflex I nostri robot Delta Triaflex si muovono lungo i tre assi lineari (x, y, z) con la possibilità di un quarto asse che prevede la rotazione dei prodotti. Realizzati in fibra di carbonio e abbinati a sistemi di visione, sono molto veloci per applicazioni leggere che possono superare cento colpi al minuto.

Un tipo caso è il pick an place: un nastro con 1.000 prodotti che scorrono random senza ordinamento. La batteria di robot Delta col loro sistema di visione li riconosce, compie la seleziona, vengono prelevati e ordinati nell’imballo con tempi rapidi ed efficienza.

Questo robot viene impiegato con sistemi di visione dedicati ma si può installare anche su macchine automatiche tradizionali grazie alla flessibilità che li contraddistingue. Un esempio è il loro utilizzo con soluzioni più convenzionali del packaging secondario come macchine multi-imballo, macchine astucciatrici.

I robot Delta sono disponibili in diverse taglie: la versione più piccola per noi tradizionale ha lo spazio operativo di 100 cm di diametro intorno al fulcro, o la taglia recentemente sviluppata con l’area operativa ampliata per un range di 150 cm.

Il partner tecnologico: quali soluzioni suggerisce Cama?

Consigliamo al cliente la soluzione che offra la migliore produttività. Utilizziamo la tecnologia più conveniente per l’utilizzatore facendo un’analisi attenta della sua applicazione e condividendo i risultati. In questo modo si può scegliere guidati dalle necessità: packaging secondario con applicazione robotizzata o con automazione più tradizionale quando per motivi di velocità o altri fattori il robot può essere sovradimensionato.

Condividere lo studio col cliente è importante. Talvolta le applicazioni sono al limite poiché si potrebbe utilizzare sia una soluzione robotizzata oppure una tradizionale. In questi casi è fondamentale discutere col cliente quali siano le sue esigenze concrete e decidere con lui quale tecnologia adottare per il suo futuro. Molte volte la soluzione robotizzata è preferibile in ottica di uno sviluppo della produttività per i mercati di sbocco. Qui si capisce l’importanza di avere un partner tecnologico più che un semplice fornitore.

Come sarà il packaging secondario del futuro?

Il mercato chiede flessibilità, sempre più flessibilità. La macchina deve poter fare enne cose e deve poterle fare con una configurazione e con un cambio formato rapido per produrre su richiesta, secondo la filosofia Amazon. Il settore alimentare cresce in doppia cifra quando leggiamo i dati dei consumi casalinghi.

Questo interessa surgelati, conservati e tutto il cibo e le bevande che arrivano sulle nostre tavole da acquisti online che ormai intercettano un’importante quota del budget familiare per alimenti e bevande. La risposta è la robotica che riduce i tempi del cambio formato sino all’80% e migliora la produttività rispetto alle soluzioni tradizionali.

www.camagroup.com

Articoli Correlati

Riccardo Cavanna confermato Presidente di Ucima

L’Associazione dei costruttori di tecnologie per il packaging ha rieletto il Presidente uscente per il biennio 2024-2026 Riccardo Cavanna è stato confermato come Presidente di Ucima (Associazione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’Imballaggio) per il biennio 2024-2026. Lo ha sancito all’unanimità l’annuale Assemblea Generale dei Soci, svoltasi stamattina a Baggiovara di Modena,

BEST PACKAGING 2024: PROCLAMATI I VINCITORI

Lo spazio Archivolto a Milano, nella mattinata odierna, ha ospitato la cerimonia di premiazione dei 10 Best packaging del 2024. A presentare l’evento la conduttrice Natasha Stefanenko, che ha intervistato, in apertura, La presidente dell’Istituto Italiano Imballaggio Alessandra Fazio, la neo direttrice di Conai Simona Fontana, l’amministratore delegato di Ipack-Ima Simone Castelli e il presidente

Soluzioni di film riciclabili per buste stand-up con beccucci

Le buste stand-up con beccucci sono pratiche, stabili, richiudibili e adatte per alimenti liquidi o pastosi come le puree di frutta. Per la produzione interna di buste, SÜDPACK offre ora una soluzione di film certificata riciclabile che è adatta anche per il riempimento a caldo e la pastorizzazione. Ad Anuga FoodTec allo stand B-028 nella