Engie Italia partner di ITT nell’impegno per la sostenibilita ambientale

Avviato il progetto di totale riqualificazione della centrale di trigenerazione del sito italiano della ITT, il più grande al mondo: un risparmio di 1.800 ton di emissioni di CO2 l’anno

ENGIE Italia, player globale dell’energia con la missione di accelerare un’economia carbon neutral, si aggiudica la gara di ITT Corporation, leader nella produzione di pastiglie dei freni e materiali per attrito, per la riqualificazione dell’impianto di Trigenerazione del sito di Barge (CN), il più grande del Gruppo.

L’intervento prevede il totale rinnovamento e la gestione per 10 anni dell’impianto CCHP esistente, e permetterà una riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera del 6%, pari a 1.800 ton in meno l’anno.

Attraverso il nuovo impianto di ultima generazione, ENGIE coprirà gran parte del fabbisogno del sito produttivo (stabilimento e uffici) in termini di energia elettrica, acqua calda e acqua fredda.

L’accordo “Asset-Based” tra ITT e ENGIE implica un investimento iniziale di circa 9 milioni di euro da parte di ENGIE. L’investimento permetterà la sostituzione del vecchio impianto di Trigenerazione, con due motori endotermici di ultima generazione per un totale di 6,7 MW e diversi altri interventi di efficientamento.

Sarà, inoltre, perfezionato il sistema no-blackout e reso più efficiente il consumo di energia, assicurando stabilità energetica.

L’energia elettrica sarà quasi interamente auto-consumata dallo stabilimento, con controllo del generatore in modalità di minimo scambio con la rete.

L’acqua acqua e refrigerata sarà utilizzata per il riscaldamento e raffrescamento degli uffici e per soddisfare i requisiti di raffreddamento dei processi produttivi.

Per tutta la durata del contratto, ENGIE garantirà sempre la continuità nella fornitura dell’energia per l’intero sito industriale di Barge. Nel dettaglio, la fornitura annua prevede:

• 48,4 GWh di elettricità

• 14,6 GWh di acqua calda

• 9,6 GWh di acqua fredda

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato su un progetto complesso, che ci ha visto confrontarci con i principali player del mercato. – dichiara Carlo Perrone, Direttore BtB ENGIE Italia – L’accordo con ITT ci consente di valorizzare il nostro know how e la nostra capacità di essere un punto di riferimento nell’accompagnare le aziende verso una maggiore efficienza e sostenibilità ambientale.

Le scelte tecnologiche adottate nel progetto consentiranno, infatti, di incrementare il rendimento energetico degli impianti e di tutti i parametri operativi del sito, con un impatto concreto sulla sostenibilità ambientale del sito industriale di ITT, riducendone le emissioni di CO2.

Un progetto, dunque, che ci consente di proseguire con rinnovato entusiasmo nel guidare aziende virtuose come ITT attraverso roadmap di soluzioni integrate verso un’economia sempre più carbon neutral.”

“In ITT vogliamo essere all’avanguardia anche nelle strategie energetiche ed abbiamo trovato in ENGIE un partner che ha la nostra stessa ambizione. – afferma Carlo Ghirardo, Presidente di ITT Motion Technologies – Siamo lieti di aver intrapreso questa collaborazione che ci portera’ ad essere piu’ efficienti ed a ridurre il nostro CO2 footprint”.

Con il progetto ITT, ENGIE consolida la presenza nei settori industriali chiave, come quello automotive, nel quale vanta collaborazioni con Stellantis, Nissan, CNH Industrial, Pirelli e Michelin, per il quale anche in Francia ha realizzato due impianti di cogenerazione alimentati a biomassa.

ENGIE

Il nostro gruppo è un punto di rierimento mondiale nell’energia e nei servizi a basse emissioni di carbonio. Insieme ai nostri 170.000 dipendenti, ai nostri clienti, partner e stakeholder, ci impegniamo ad accelerare la transizione verso un mondo carbon neutral, attraverso un consumo energetico ridotto e soluzioni più rispettose dell’ambiente.

Ispirati dal nostro obiettivo (“raison d’être”), conciliamo le prestazioni economiche con un impatto positivo sulle persone e sul pianeta, basandoci sulle nostre attività chiave (gas, energie rinnovabili, servizi) per offrire soluzioni competitive ai nostri clienti. Fatturato 2020: 55,8 miliardi di euro.

ENGIE ITALIA

In Italia proponiamo offerte globali sull’intera catena del valore dell’energia, dalla fornitura ai servizi, a tutti i segmenti di mercato, dal residenziale al terziario, pubblico e privato, fino alla piccola e grande industria. Con oltre 3.800 dipendenti in più di 60 uffici sull’intero territorio nazionale, siamo il primo operatore nei servizi energetici, il secondo nella vendita del gas (mercato all’ingrosso), il terzo operatore nel teleriscaldamento e nella pubblica illuminazione.

SCARICA QUI COPIA GRATUITA DI PACKAGING INTERNATIONAL 1-2022

Articoli Correlati

BEST PACKAGING 2024: PROCLAMATI I VINCITORI

Lo spazio Archivolto a Milano, nella mattinata odierna, ha ospitato la cerimonia di premiazione dei 10 Best packaging del 2024. A presentare l’evento la conduttrice Natasha Stefanenko, che ha intervistato, in apertura, La presidente dell’Istituto Italiano Imballaggio Alessandra Fazio, la neo direttrice di Conai Simona Fontana, l’amministratore delegato di Ipack-Ima Simone Castelli e il presidente

M.H. Material Handling: Confronto tra sistemi sorter per il packaging

I sistemi sorter sono dispositivi che permettono di separare, deviare o convergere i prodotti che viaggiano su un nastro trasportatore in base a determinati criteri. Questi sistemi sono ampiamente utilizzati nel settore del packaging per gestire in modo efficiente e flessibile il flusso dei prodotti; in particolare astucci, scatole e vaschette da e verso le

Il packaging secondario dietro il carrello dell'eCommerce alimentare

Stiamo affrontando una fase economica complessa, legata al post pandemia che ha modificato le abitudini nel consumo del cibo: si mangia molto di più a casa. L’eCommerce alimentare è entrato nelle case dei consumatori dalla porta principale con quote di mercato sino a ieri impensabili. Le richieste variabili nascono da ordini digitali per i quali